News

17/10/2018

IL NEMICO DELL’ORECCHIO: L’OTITE

Per otite si intende un’infiammazione a carico dell’orecchio, spesso causato da una infezione, che può colpire l’orecchio medio o interno. Gli agenti patogeni che sono più spesso causa delle otiti di origine virale, sono il rhinovirus e l’adenovirus, che possono essere accompagnati da altri disturbi, quali faringite, sinusite e simili. Si parla di otite esterna quando l’infiammazione interessa il canale uditivo esterno, di otite media o interna quando vengono colpiti rispettivamente l’orecchio medio e interno appunto. Nel primo caso, la persona soggetta ad otite soffre di dolore all’orecchio quando questo viene toccato o tirato, dolore provocato da un agente eziologico o microrganismo, come un fungo o un batterio. Nel caso delle infiammazioni dell’orecchio medio o interno, che possono portare a conseguenze più gravi, l’infezione fa sì che il malato sia soggetto ad un dolore spontaneo ed acuto all’orecchio, spesso accompagnato da febbre e vomito. Nei casi di otiti interne, o labirintiti, il disturbo può andare a compromettere anche il senso di equilibrio e provocare vertigini. Sebbene l’otite comporti un calo provvisorio della capacità uditiva, quando questa interessa l’orecchio interno e sfocia nella perforazione del timpano, la riduzione dell’udito può divenire percettibile e irreversibile. Se doveste trovarvi a dover affrontare casi di otite, potrete rivolgervi ad Ente Mutuo che vi indicherà una struttura o un otorinolaringoiatra a cui affidarvi.