News

29/10/2018

LO SPORT DEL MESE: LA DANZA CLASSICA

La danza classica è un’arte antichissima, nata in Francia nel XVII secolo con la fondazione dell’Accademia Francese. Si tratta di una disciplina completa che può essere praticata ad ogni età, come dimostrato dalla presenza di numerosi corsi dedicati agli adulti. Oltre ad aumentare la forza di chi la pratica, la danza classica ha il potere di modellare il corpo della ballerina rendendone i muscoli più tonici e le articolazioni più elastiche. Come alcune altre discipline sportive, la danza aumenta la capacità respiratoria, portando ad una maggior ossigenazione dei tessuti e del sangue, quindi ad una migliore salute cardiovascolare. Oltre ad ossigenare il sangue infatti, questa attività, se praticata con costanza, è in grado di ridurre i grassi nel sangue così come la frequenza cardiaca. Chi pratica la danza classica non ne trae semplicemente dei benefici a livello fisico, ma anche mentale. Uno studio pubblicato sul Journal of Experimental Psychology dimostra infatti come la danza renda l’atleta molto più ricettivo ed empatico nei confronti degli stati d’animo altrui. Grazie al funzionamento intenso dei meccanismi neurocognitivi a cui la danza abitua, i ballerini sarebbero in grado di captare le emozioni di terzi anche solo sulla base dei loro movimenti. Il fatto che questo sport preveda delle coreografie basate su una traccia musicale, fa sì che si verifichi una maggior produzione di endorfine, ovvero dei neurotrasmettitori che provocano uno stato di euforia e felicità del soggetto. La danza sarebbe quindi in grado di combattere disturbi come l’ansia, lo stress e la depressione. Si tratta di uno sport che richiede dedizione, disciplina e sacrificio, che aiuta chi la pratica, soprattutto se molto giovane, ad acquisire doti quali la tenacia e la capacità di lavorare per obiettivi. Se non siete amanti dello sport, potrebbero magari esserlo i vostri figli o nipoti, quindi perché non proporre loro una nuova attività?