News

28/01/2019

VENE IN SALUTE CONTRO LA FLEBITE

Praticare movimento fisico, mantenersi normopeso, evitare fumo e alcool sono delle buone abitudini da assumere per mantenere il proprio organismo in salute e ridurre il rischio di contrarre una serie di patologie e disturbi, tra cui la flebite. Può capitare che, nell’arco della propria vita, una o più vene superficiali siano vittima di una infiammazione dovuta ad un trombo che, ostruendo il passaggio del sangue, le porta a gonfiarsi. La flebite può presentarsi nelle donne in gravidanza - specie in presenza di vene varicose - nei malati costretti a letto e con scarsa possibilità di movimento, così come in chi viaggia frequentemente in auto o in aereo e non sgranchisce le gambe con frequenza. Generalmente la flebite provoca una sensazione di calore nella zona colpita, seguita da rossore e gonfiore della stessa e, se la vena interessata è superficiale, spesso è possibile vederla attraverso la pelle. Il problema si può risolvere spontaneamente nel giro di 2-6 settimane, ma in presenza di febbre alta, difficoltà respiratorie e dolore della zona arrossata, è bene chiamare il medico per evitare complicazioni anche fatali. Per accelerare il processo di guarigione e scomparsa del disturbo è quindi importante mantenersi in movimento, praticare impacchi freddi per attutire il gonfiore e utilizzare creme e unguenti naturali.