News

30/05/2019

LA GRAVIDANZA, IL FUMO PASSIVO E LE COMPLICAZIONI CARDIACHE DEL NASCITURO

Un nuovo studio cinese, condotto presso la Xiangya School of Public Health della Central South University di Changsha, ha messo in evidenza quanto il fumo passivo, a cui sono sottoposte alcune donne in dolce attesa, possa essere addirittura più dannoso dell’abitudine al fumo della madre. In particolare i dati dimostrano che il feto esposto a fumo passivo ha molte più probabilità di sviluppare malattie coronariche nel corso della vita. Lo studio prendeva in esame circa 8,8 milioni di genitori nel mondo, dimostrando poi che 137.600 dei bambini nati da queste famiglie fumatrici presentavano difetti cardiaci congeniti. Il report continua affermando che, rispetto ai figli di genitori non fumatori, i bambini di uomini che fumavano durante la gravidanza avevano una probabilità del 74% di avere difetti cardiaci alla nascita.