News

12/08/2019

COLPO DI CALORE

Con l’arrivo della bella stagione si ha la possibilità di poter trascorrere più ore all’aperto, tuttavia l’alzarsi delle temperature può comportare anche dei rischi e delle controindicazioni, che è meglio conoscere e prevenire. Uno tra questi è il colpo di calore, ovvero una soprelevazione della temperatura corporea interna oltre i 38-39° che l’organismo non riesce a riportare alla norma. Ad essere più esposti ai colpi di calore sono i bambini e gli anziani. Numerosi sono i sintomi del colpo di calore, come la temperatura corporea estremamente elevata (superiore a 41°), tachicardia, nausea, vertigini, cefalea forte, sete, confusione e incoscienza.

Per prevenire i colpi di calore è importante non uscire nelle ore più calde della giornata, vestirsi di materiale leggero e traspirante e non di colore scuro, bere molto anche quando non si ha sete. Una particolare attenzione va ai bambini, anziani e agli animali, che non vanno mai lasciati seppur per breve tempo in auto sotto il sole. In caso di presunto colpo di calore recarsi immediatamente dal medico o al pronto soccorso. Da subito, però, è fondamentale cercare di abbassare la temperatura corporea sposando il paziente all’ombra, togliendoli i vestiti e bagnandolo con dell’acqua e raffreddandolo con ghiaccio e coperte refrigeranti.