News

26/03/2018

A TU PER TU CON LA VERDURA DI STAGIONE: GLI ASPARAGI

La primavera è ormai alle porte e con essa una ricca selezione di primizie di stagione. Tra le verdure più amate e dal maggior numero di proprietà benefiche per l’organismo si trovano gli  asparagi. In maturazione tra marzo e maggio, gli asparagi si differenziano tra loro per la varietà delle colorazioni delle loro cime, bianche, verdi o violacee. Osservarne le cime è anche buona prassi prima di acquistarli: se queste dovessero risultare chiuse e compatte, gli asparagi che avete di fronte sono sicuramente freschi.

Sono conservabili in frigorifero per 4-5 giorni al massimo ed è consigliabile avvolgerli in un panno o canovaccio umido per conservarne più a lungo la freschezza. I benefici che l’organismo trae dalla loro assunzione? Innumerevoli, ma tra i principali ci sono sicuramente i tanti minerali: il cromo è tra i responsabili dell’incremento dell’insulina nel corpo che aiuta a tenere sotto controllo il livello di glicemia prevenendo l’insorgenza del diabete di tipo 2. Ricchi di polifenoli, saponine e potassio, e pressoché privi di sodio, gli asparagi hanno proprietà diuretiche e drenanti, stimolano la funzione epatica e renale liberando il corpo dalle tossine. In ultima analisi, gli asparagi sono in grado di ridurre la percentuale di insorgenza del tumore al colon, grazie all’elevata concentrazione di inulina: un carboidrato presente in diversi alimenti di origine vegetale che giunge intatta all’intestino crasso, favorisce l’assorbimento delle sostanze nutritive e riduce i rischi di tumore. I migliori modi per consumarli sono la preparazione di un decotto, per valorizzarne le proprietà diuretiche, l’assunzione delle cime crude, grattugiate e aggiunte ad insalate, o la preparazione di una centrifuga, ottima bevanda con cui brindare all’imminente arrivo della primavera.