News

20/06/2018

RIMEDI NATURALI CONTRO LA CERVICALE

I dolori alle vertebre cervicali, o cervicalgia in termine medico, non rappresentano disturbi gravi che possano portare allo sviluppo di vere e proprie patologie; tuttavia soffrire di cervicale può essere estremamente debilitante, comportare una maggiore tendenza al nervosismo, così come a rinunciare a svolgere normali attività quotidiane: andare in palestra, uscire con parenti e amici e così via. I dolori cervicali possono variare di intensità da soggetto a soggetto e arrivare a presentarsi con una certa frequenza, divenendo talvolta cronici. Essi possono essere accompagnati da diversi disturbi quali vertigini, nausea, affaticamento e cervico-brachialgia, una sensazione di debolezza degli arti superiori e delle mani. Tra le cause del dolore troviamo per esempio l’ernia cervicale, provocata da uno schiacciamento dei dischi delle vertebre dovuto a un trauma meccanico o anche ad un semplice tamponamento in auto. Va ricordato che oltre ai traumi, la maggior parte dei disturbi di cui si soffre può essere provocato da uno stile di vita scorretto, e il caso della cervicale non fa eccezione. L’infiammazione delle vertebre, che talvolta interessa anche il sistema nervoso, è maggiormente riscontrabile in chi conduce una vita sedentaria e svolge un lavoro d’ufficio. Anche chi spende parecchie ore con la testa china sullo smartphone rischia l’insorgere della cervicale, così come chi non protegge il collo dagli sbalzi di temperatura e incorre in contratture muscolari, potenzialmente tramutabili in dolori cervicali. Sebbene in commercio esistano farmaci da banco che possono aiutare ad alleviare il dolore, alcuni rimedi naturali sono fortemente consigliati anche dai medici. Per chi fosse un supporter della fitoterapia, l’Artiglio del Diavolo è un antidolorifico naturale che non può assolutamente mancare nell’armadietto dei farmaci di chi soffra di cervicale. L’estratto di Boswelia Serrata, così come la liquirizia, sono radici dalle proprietà antinfiammatorie che possono quindi essere assunte a supporto, magari, di un ciclo di terapie di massaggi mirato ed eseguito da un professionista. Integrare nella propria dieta alimenti caratterizzati da una importante concentrazione di vitamina D, come salmone, acciughe, e tonno e da alimenti ricchi di Omega 3 e 6, sono anch’esse naturali soluzioni a supporto della riduzione del dolore cervicale. E infine, assumere 1,5 l di acqua al giorno, garantendo una buona idratazione dell’organismo, è buona prassi per attutire la tensione e impedire che la cervicale sia accompagnata da forti mal di testa.